Libri ad Alta Leggibilità

Io sono Bellaq

Vincent Cuvellier

Illustrazioni di Aurélie Grand

Cinque poliziotti entrano in classe con le armi spianate.
Vengono verso di me.
Uno di loro mi dice:
«Sei tu bellaq Mostaganem?».
«Sì, io sono Bellaq…»
«Sei in arresto per terrorismo.»
«Ma io ho nove anni!»

9.00

Leggi l'anteprima
Categoria: Tag:
ISBN: 978-88-99010-85-0 Fascia d'età: dai 10 anni Numero di pagine: 80

L’autore immagina con molto umorismo e ironia una situazione irreale che mostra con estremo realismo le contraddizioni del mondo in cui viviamo dove gli stereotipi superano spesso la logica e il buonsenso. L’innocenza e la purezza del piccolo protagonista strapperanno di certo un sorriso ed offriranno lo spunto per un dialogo e un confronto con i giovani lettori sulla visione del mondo, inquinato dalla paura dei grandi. – Leggere insieme a mamma e papà

La penna di Vincent Cuvellier sa essere versatilissima: leggera e poetica come in La prima volta che sono nata, asciutta e cruda come in La zuppa dell’orco, spassosa e irriverente come in Giancretino ed io. E proprio perché è versatilissima, all’occorrenza questi tratti sa anche mescolarli. È quel che accade in Io sono Bellaq, l’ultimo lavoro dell’autore francese pubblicato da Biancoenero. Spiazzante, audace e provocatorio – Area Di.To.

Si parla di pregiudizio, di terrorismo, di attentati in questo libro, ma lo si fa con un’ironia e con uno sguardo così tagliente e allo stesso tempo comprensivo che piace ai bambini dagli 8 anni in poi e che ci invita ad essere più comprensivi e più cauti con i nostri giudizi, perché non ci rendiamo mai pienamente conto della forza distruttiva del pregiudizio finché non lo viviamo davvero – Ascoltando le figure

Il romanzo, che grazie al narratore bambino tratta di un tema grave con ironia e senza trasmettere angoscia, è sicuramente adatto a essere letto dalle coetanee e dai coetanei del protagonista e con loro discusso, grazie alle domande che la vicenda spontaneamente suggerisce – Mangialibri

Con esemplare levità, e anche con umorismo, Vincent Cuvellier affronta temi “pesanti” come il terrorismo e la folle cecità del pregiudizio. Una lettura per sorridere e per riflettere. – Corriere di Saluzzo

Lascia un commento


Be the first to review “Io sono Bellaq”

*